Il Calabrone orientale (Vespa orientalis)

PREVENZIONE: PER EVITARE DI ESSERE PUNTI DAGLI IMENOTTERI
  • evitare di indossare abiti larghi, di colore scuro, sgargiante o con motivi floreali;

  • non viaggiare in automobile con i finestrini aperti;

  • in caso di contatto con api, vespe o calabroni restare calmi e, se possibile immobili;

  • usare cautela quando si lavora all’aperto, in soffitta o sui cornicioni dei tetti;

  • far bonificare da personale esperto eventuali nidi nei pressi della propria abitazione;

  • applicare le zanzariere alle finestre di casa;

  • coprire cibi e bevande;

  • evitare di usare profumi, lacca per capelli o creme;

  • non bere direttamente dalle lattine aperte;

  • sigillare i rifiuti;

  • non usare mai gli insetticidi per zanzare o altri insetti poiché la loro azione è lenta e di solito gli imenotteri riescono a pungere chiunque si trovi nelle vicinanze prima di morire.

Il calabrone orientale sente l'odore delle crocchette per cani ed ogni qualvolta la proprietaria apre il sacco di crocchette arriva sul balcone e cerca di entrare nel sacco. (Crediti video E. Zimarelli)

Non attrarli

Alcuni consigli

Poiché il calabrone orientale si nutre anche di rifiuti di origine animale ed anche rifiuti organici, si è visto che questi animali sono attratti dal cibo per cani e gatti, anche quello in crocchette e non necessariamente da quello umido. Pertanto, bisognerebbe evitare di tenere i sacchi di cibo per cani in luoghi facilmente accessibili al fine di non attrarre i calabroni nelle case o in prossimità di queste. 

Inoltre, bisognerebbe asportare gli avanzi eventualmente lasciati nella ciotola da parte dei cani e gatti, sempre al fine di non attrarre i calabroni orientali in prossimità delle abitazioni.