Interreg_Italia-O݈sterreich_2017_4c.jpg

BIO-CRIME PROJECT

The border regions of north-east Italy and southern Austria are on the transit route for the illegal trade in pets (mainly dogs, cats and birds), mostly from countries in eastern Europe. This illegal practice can help spread zoonoses – infectious diseases, such as rabies or avian chlamydiosis – which are transferred between animals and humans. 

D.G.R. Regione Friuli Venezia Giulia n. 818, 13.5.2016 ITAT 3002 CUP D99D16003450007

Klagenfurt 28 March 2017

Press release

(c) 2017 - Pressekonferenz, Tierschutz, Illegale Tiertransporte durch Kaernten. - Bild zeigt: LH Peter Kaiser und LR Gernot Darmann. Credit Nutzungsbedinungen Fotoservice

 

SALUTE UMANA E ZOONOSI

Le malattie trasmesse dagli animali all’uomo sono definite zoonosi. La diffusione di queste malattie nella popolazione umana è spesso legata all’attività antropica ed il traffico illegale di animali da compagnia è un’importante via di trasmissione delle zoonosi. Infatti, gli animali comperati sul mercato nero non sono soggetti ad alcun controllo sanitario e possono provenire da aree infette. 
 

SALUTE ANIMALE

Il traffico illegale di animali da compagnia e le ripercussioni negative in termini di rischi per la salute umana ed animale sono considerate dalla Comunità europea un rischio reale ed emergente per gli Stati membri. Il valore della commercializzazione di cani e gatti in EU è stimato in € 1,3 miliardi e genera un’occupazione diretta di circa 300.000 addetti (SANCO 2013/12364). Il principale elemento di criticità di questo sistema economico/produttivo è dato dalla mancata armonizzazione tra gli Stati membri della legislazione del settore. E’ proprio su questo gap normativo che il traffico illegale di animali da compagnia prospera. 

MERCATO E CONSUMATORE

 Oltre ai rischi connessi alla salute umana ed animale si genera un effetto negativo anche nei confronti del mercato interno dei paesi di transito e destinazione del traffico illegale di pet. Gli allevatori onesti che operano nel rispetto della normativa e degli standard sanitari comunitari sono fuori mercato dal punto di vista economico
 

BIO-TERRORISMO

Molti agenti patogeni utilizzati nel bioterrorismo possono essere ottenuti con una certa facilità sia dai laboratori sia a animali infetti sul campo. Si tratta di patogeni relativamente economici e capaci di generare forme epidemiche di moderata gravità, facili da produrre e da trasportare. Non necessitano di procedure elaborate per la loro produzione e possono causare danni notevoli al paese di destinazione del traffico di animali da compagnia infetti (Milton 2006).
 
Interreg_Italia-O݈sterreich_2017_4c.jpg

© 2017-2020 Bio-crime Project and Center - Website under construction